La lettura: un hobby che fa scoprire e che ci unisce 

La pandemia ci ha costretti ad eliminare o mettere in pausa tante attività che prima riempivano le nostre giornate, la nostra vita, ed erano la scusa perfetta per non trovare il tempo per leggere. Leggere è uno di quegli hobby a cui dovremmo dare molto più spazio, in quanto comporta una gran quantità di benefici per la nostra mente. Ci dà l’opportunità di approfondire le domande esistenziali ed i regni più profondi della mente umana, del carattere, del comportamento e dei suoi processi. Ci permette di dare un’occhiata al pensiero degli altri, essere nei panni degli altri e sviluppare empatia e una migliore comprensione dell’umanità. Leggere può portarci in posti in senso letterale: ci consente di vedere luoghi che potremmo non visitare mai e di conoscere la miriade di colori della vita, culture e stili di vita diversi. La lettura può portare il mondo nelle nostre mani.   

“Un lettore vive mille vite prima di morire. . . L’uomo che non legge mai ne vive solo uno. ” – George RR Martin 

 La pandemia ci ha separati fisicamente, ma noi abbiamo trovato altre forme di stare insieme, di trovarci e unirci. Grazie anche alla tecnologia, il gruppo IWUSA diventa un importante punto di incontro per noi italiane ospiti in America. In questo gruppo tante iniziative vengono organizzate, per sentirci meno isolate, e perché ora più che mai l’unione fa la forza. Una di queste iniziative è appunto il “Book Club”.  

Cos’è un Book Club? 

Un book club è un club del libro, un gruppo di lettura nel quale un gruppo di persone si organizza e si riunisce con una cadenza piuttosto fissa per discutere dei libri letti insieme. Complici le circostanze, diventa un modo per utilizzare la lettura come mezzo di aggregazione piuttosto che come strumento di isolamento. Discutere insieme di un libro molto spesso significa aprire una finestra sulle proprie idee e i propri sentimenti, aprire la porta alle proprie emozioni più intime. La condivisione della lettura si basa sull’idea che le storie che scopriamo dentro i libri possano continuare a esistere solo se condivise, discusse e praticamente rimesse in circolo, con l’aggiunta di supplementari note a margine create dalle partecipanti. Questa condivisione comporta anche l’ascolto attento, non banale né scontato; comporta le domande e le risposte. Comporta anche che le storie degli altri si tessano come i fili insieme alle nostre. Comporta scambi di pareri, sensazioni, emozioni, e si condividono impressioni portando la lettura ad un livello superiore.   

 “Non puoi aprire un libro senza imparare qualcosa” – Confucio 

  La condivisione attraverso la lettura   

Partecipare a un gruppo di lettura è una esperienza simile a quella del dono: gratuità di pensieri ed emozioni generati dalla lettura che seminano il terreno per la nascita di nuove amicizie. Dopo la nostra prima riunione, Francesca Gandolfi per esempio, descrive così la sua esperienza: “Il nostro primo incontro è stato molto interessante e stimolante, ho un po’ rivissuto i passaggi del libro che abbiamo commentato insieme guardandoli da un punto di vista diverso: nuovo, imparando, oppure uguale, condividendo le emozioni che mi aveva suscitato”. Anche Silvana Horn commenta: “Per me è stato bellissimo incontrare con persone che avevano davvero voglia di esplorare il libro e di considerare altri punti di vista”. E Mary De Cuzzi aggiunge, “L’incontro mi è piaciuto moltissimo. Per primo perché essendo tutte italiane mi sembrava di conoscerci da una vita. Abbiamo toccato dei punti molto delicati ma mi sono sentita a mio agio a discuterne”. 

 Le dinamiche del nostro book club 

Il book club creato da IWUSA – il nostro book club tutto italiano- vuole autoregolarsi e trovare equilibri che si ridefiniranno ogni volta, anche dipendenti dal moderatore, dal numero di partecipanti alla discussione, dal libro discusso. E proprio questo “indiscusso protagonista”, il libro discusso, viene scelto con una votazione da tutte le partecipanti in base ad una lista di libri suggerita da tutte. La scelta invece su quale formato leggere si adatta alle necessità e desiderio di ognuna delle partecipanti: chi preferisce toccare il libro di carta, chi l’immediatezza del Kindle, o la versatilità di Audible.  

 Dove trovare libri in italiano in USA? 

Qualsiasi sia il formato preferito in cui leggere il libro scelto dal book club, prevale la preferenza per la lettura in italiano. Purtroppo, la difficoltà nella reperibilità dei libri cartacei spesso frena la partecipazione di tante persone altrimenti interessate a partecipare al book club. Per non rinunciare a leggere e a fare parte di questa comunità letteraria la soluzione può essere quella di ordinare i libri da “Libreria Pino” (https://www.libreriapino.com), una libreria italiana con base a San Francisco. Un’altra soluzione è “I am Books” (https://iambooksboston.com/) libreria a Boston. Entrambe le librerie spediscono gli ordini in tutti gli Stati Uniti.  

 La missione del book club IWUSA 

La nostra missione in 3 parole: leggere, condividere, crescere insieme come comunità italiana in America. Non mancate al nostro prossimo appuntamento! Perché “La lettura ci porta amici sconosciuti” – Honoré de Balzac. 

 Messaggio dal Team IWUSA 

L’iscrizione al book club è aperta a tutte le IWUSA! Per iscriversi, è necessario compilare un form di iscrizioneA seguito dell’iscrizione, si verrà aggiunti alla newsletter del book club, contenente tutte le informazioni in merito ai prossimi libri e appuntamenti.  

È possibile anche acquistare i libri trattati dal book club su Amazon, tramite la nostra lista Amazon . Acquistando tramite il nostro link affiliato, e senza alcuna spesa aggiuntiva, contribuirete alle iniziative IWUSA! Grazie.  

Stefania Picconi