Dentisti in America e Assicurazione Dentale: Cosa C’è da Sapere 

Prima o poi bisogna confrontarsi con la fatidica visita dal dentista qui negli Stati Uniti: chi scegliere? Come prepararsi? Cosa sapere della propria assicurazione? Come per l’assicurazione sanitaria, è possibile privatamente o tramite il proprio datore di lavoro avere diritto ad un’assicurazione dentale, in inglese chiamata dental insurance. Può però succedere di non essere a conoscenza di cosa e quanto copra esattamente la propria polizza assicurativa, o delle informazioni necessarie per poter utilizzare la propria assicurazione dentale.  

Mi chiamo Alessia e sono originaria di Como, e mi sono trasferita negli Stati Uniti da qualche anno, dove vivo nei sobborghi di Chicago con mio marito e mia figlia. Dopo aver ottenuto il certificato da assistente alla poltrona e aver iniziato a lavorare presso uno specialista, ho capito che la mia vocazione era di consigliare e aiutare i pazienti a capire i trattamenti e come procedere da dietro la scrivania dello studio dentistico. Basandomi sulla mia esperienza professionale, vi propongo l’ABC sulle assicurazioni dentali americane! Questo articolo vi aiuterà a prepararvi ed approcciarvi con sicurezza al mondo delle assicurazioni dentali e degli studi dentistici negli Stati Uniti. 

Come scegliere l’assicurazione dentale più consona alle proprie necessità?  

Per prima cosa, come scegliere la vostra assicurazione dentale negli Stati Uniti? Ci sono innumerevoli compagnie, come Delta Dental, Aetna e Cigna, che offrono l’opzione di avere un HMO o PPO network. La differenza tra HMO e PPO è soprattutto il fatto che PPO (Preferred Provider Organization) da più flessibilità nello scegliere chi preferisci vedere, mentre HMO (Health Maintenance Organization) ha una rete di dentisti più ristretta. Considerando questo, se si ha già un dentista preferito, consiglierei di chiamare e chiedere quali assicurazioni accettino. Inoltre il prezzo delle procedure tra HMO e PPO cambia, ma ogni assicurazione ha il proprio costo, perciò non si può andare nello specifico. Se si va da un dottore OUT of network, l’assicurazione stipulata non ha validità e l’ufficio dentistico ha il diritto di proporre il prezzo che ritiene appropriato. Per consiglio mio personale, se si ha la possibilità di scegliere una compagnia di assicurazioni specifica per la cura dentale, consiglierei Delta Dental PPO. Il costo delle procedure dentali per i pazienti è forse il più basso tra le varie assicurazioni. Delta Dental è inoltre una compagnia conosciuta anche per processare velocemente claims e pagamenti, e per il loro efficiente costumer service.  

Come capire quale copertura offre la mia assicurazione dentale?  

Per conoscere le proprie informazioni assicurative bisogna avere innanzitutto il nome della compagnia e il loro numero di telefono. Durante la telefonata vi faranno diverse domande, perciò è comodo avere già un pezzo di carta ed una penna in mano con alcune delle proprie informazioni. Bisogna innanzitutto sapere chi è il subscriber, (ovvero la persona a cui è intestata l’assicurazione), i dependent (persona che fa parte del piano assicurativo), date di nascita, indirizzo di casa, ed in alcuni casi possono chiedere il SSN. Durante la telefonata con il servizio clienti bisognerebbe chiedere:  

  • Verificare il proprio member ID e il nome del tuo group ID  
  • Verificare quale network si ha, in questo caso PPO o HMO  
  • Se l’assicurazione applica un WAITING PERIOD: può succedere che molte persone appena assicurate abbiano un periodo di attesa per delle procedure, che se vengono effettuate durante questo waiting period l’assicurazione ha diritto di non coprire queste spese
  • Confermare i codici interessati relativi alle procedure che si intende fare   

Queste elencate sono le informazioni di base che qualsiasi persona ha bisogno di conoscere per quanto riguarda la propria assicurazione e capire appieno copertura ed eventuali spese da sostenere in caso di visita ad un dentista.  

Inoltre è consigliato chiedere all’operatore prima di terminare la telefonata il reference call number,  ovvero una serie di numeri che il servizio clienti fornisce, poiché tutte le chiamate sono registrate, quel numero di riferisce alla chiamata appena fatta. Purtroppo è successo che dopo aver parlato con l’assicurazione le informazioni date erano sbagliate, e che il cliente non ha ricevuto il pagamento dalle claims, dovendo così pagare out of pocket. Avendo però il reference number sottomano, abbiamo avuto la possibilità di provare che era stata l’assicurazione ad aver sbagliato, e non noi. Dopo diversi mesi siamo riusciti ad ottenere i soldi dall’assicurazione, e dare poi il refund al paziente.  

Inoltre in alcuni casi il paziente può richiedere una PRE-AUTHORIZATION alla propria assicurazione. Di cosa si tratta? Se si ha delle corone o impianti da fare è sempre comodo capire prima di fare le procedure se l’assicurazione copra o meno, e la pre autorizzazione è infatti un documento che conferma o nega la copertura tramite assicuarione. Questo documento ha bisogno di foto, X-rays, dettagli, descrizione etc, e una risposta può arrivare in 6/8 settimane, a volte anche prima. 

 

Come scegliere il dentista negli Stati Uniti?  

Dopo aver confermato e compreso le proprie informazioni e copertura, è consigliato consultare il sito web della propria compagnia assicurativa per trovare il dentista che fa per te. A seguito trovi un esempio dal sito di Delta Dental. Ogni assicurazione ha un sistema differente, ma puoi comodamente trovare ciò che cerchi cliccando “find my dentist” oppure “find a provider”. È inoltre molto più semplice, a parere mio, cercare su internet i dottori con le reviews più alte nella tua zona, o dove preferisci, e chiamare e chiedere direttamente all’ufficio per confermare se sono IN NETWORK con la propria assicurazione. Piccolo consiglio: può succedere che l’ufficio sia IN network con la tua assicurazione, ma magari uno dei dottori è OUT OF NETWORK con la tua assicurazione. Perché? Perché ogni dentista ha la possibilità di scegliere quali assicurazioni accettare, ma capita molto raramente i dottori che lavorano nello stesso ufficio non accettino la stessa assicurazione, ma purtroppo succede.  

Prepararsi alla prima visita da un dentista americano 

La prima volta da un nuovo dentista può spaventare, ma è per questo motivo che ci si prepara anticipatamente per affrontare con sicurezza la visita. Se lo scopo dell’appuntamento è una procedura di routine, come la pulizia dentale, si sentirà usare una specifica terminologia da parte dello staff dello studio dentistico. Di seguito una lista della terminologia più comune che potrete sentire durante una visita di routine: 

  • FMX: 18 X-rays della tua bocca, fatte soprattutto a pazienti nuovi per capire la dentatura e la storia del paziente  
  • Bite wings: 4X-rays del morso dentale  
  • PA: X-rays singoli  
  • PANO: la classica panoramica dentale  
  • 3D scan: uno scan che serve a capire la fisionomia di ogni singolo dente, qualità dell’osso dentale e via dicendo  
  • Prophy: la normale pulizia dentale  

E molti molti altri… Ma tutti questi nomi hanno in comune una cosa: sono nomi ai quali viene assegnato uno specifico codice, e questi codici verranno poi usati dalle assicurazioni per effettuare correttamente la fatturazione. Se dopo aver fatto la pulizia dei denti, il dottore ti comunica che hai bisogno di sistemare qualcosina, come ad esempio di fare una corona o altro, bisogna sempre richiedere i codici. Con questi codici sottomano, hai la possibilità di parlare direttamente con la tua assicurazione dentale e capire se le procedure verranno coperte o meno. Ovviamente l’ufficio dentistico verificherà la tua copertura, ma a volte può succedere che la verificazione venga fatta dopo che la procedura sia fatta, oppure semplicemente le cifre date sembrano un tantino alte, perciò si vuole capire se tutto è a norma.  

In Conclusione 

In questo articolo abbiamo coperto gli aspetti fondamentali delle assicurazioni dentali e studi dentistici negli Stati Uniti. Abbiamo analizzato il diverso sistema delle assicurazioni dentali PPO e HMO, il che ci aiuterà a comprendere quali dentisti possiamo consultare a seconda del nostro network. In base alla propria polizza, la copertura varia, e per questo è importante consultare telefonicamente la compagnia assicurativa per questo genere di informazioni. Queste informazioni saranno poi utili per capire esattamente quali costi andremo ad affrontare per determinate procedure, evitando così spiacevoli sorprese. Le assicurazioni dentali negli Stati Uniti possono essere molto efficienti, però bisogna conoscere il sistema e capire bene la propria copertura per capire appieno i propri benefit e farne uso con serenità. 

-Alessia Christenson