Lavorare negli Stati Uniti rappresenta un traguardo importante per molte persone: il compenso salariale è competitivo e generalmente si può sviluppare la propria carriera grazie ad un sistema basato sulla meritocrazia.  

In particolare, la professione infermieristica è una delle più rispettate in terra statunitense, non solo per le ottime opportunità di lavoro, ma anche per la possibilità di accedere a ruoli altamente specializzati, come il Nurse Practitioner, o il Certified Registered Nurse Anesthesist
Queste motivazioni sono solo alcune ra quelle che spingerebbero un giovane infermiere a tentare una carriera negli Stati Uniti, tuttavia il percorso non e’ esattamente lineare come nel caso di altre nazioni europee.  

Percorsi di studio: USA vs. Italia

In Europa, e specialmente tra i territori dell’Unione Europea, vi sono accordi che standardizzano i percorsi di studio, rendendo più semplice il trasferimento del titolo da una Nazione all’altra. Un esempio comune è rappresentato dalla migrazione di infermieri europei verso il Regno Unito.  

In USA esistono sono diversi percorsi per diventare infermieri: il più comune ed economico è ottenere l’Associate of Science (ADN) in Nursing, che comporta il completamento di due anni di Community College e il superamento dell’Esame di Stato, il famigerato NCLEX. 
Un altro percorso possibile è quello di conseguire il Bachelor of Science in Nursing (BSN), che consiste in quattro anni di università. Questo corso di studi è generalmente equiparabile alla Laurea italiana, ma risulta più dispendioso. 
Altri studenti invece conseguiscono una laurea in un determinato campo e decidono di studiare Nursing in un secondo tempo: in questo caso, possono avere I requisiti per un percorso di studi in Nursing accelerato, generalmente di 18 mesi.  

In Italia I tirocini, a seconda dell’Istituzione, possono essere abbastanza casuali, mentre in America ogni studente e’ obbligato a completare un determinato numero di ore di teoria e pratica in  aree specifiche,tra cui  pediatria, medicina e chirugia generale (conosciuta come Med-Surg), Materno-infantile e Psichiatria.   

Valutazione crediti e documenti necessari per il riconoscimento della laurea infermieristica in USA  

Prima di iniziare il percorso per ottenere il riconoscimento della laura infermieristica, è consigliabile decidere in quale parte degli USA si andrà ad esercitare la professione di infermiere. Infatti, per ogni Stato esiste un regulatory body conosciuto come Board of Nursinge ciascuno ha dei requisiti diversi per abilitare professionisti stranieri. 
In generale, è richiesta una valutazione delle credenziali, che essenzialmente consiste nella comparazione dei titoli e percorso di studi stranieri e americani.  

Ogni BON specifica quale servizio utilizzare: il più comune è il Commission on Graduates of Foreign Nursing Schoolsma ve ne sono altri: Educational Records Evaluation Service o International Education Research Foundation  tra gli altri utilizzati. 
 

Generalmente, I documenti che vengono richiesti per il riconoscimento della laurea italiana in infermieristica in USA sono 

  •  Diploma di scuola superiore 
  • Verifica di iscrizione agli ordini  professionali di cui si fa parte ( professional licensure verification) 
  • Transcript accademici (il percorso di studi nel dettaglio) 
  • Esame di inglese (IELTS, TOEFL, TOEIC). Questo requisito dipende dalla singola BON e gli esami non devono essere piu’ datati di due anni.  

Ogni documento non in inglese deve essere accompagnato da traduzione certificata. 
Le professional licensure verification e I transcripts sono accettati solo se inviati direttamente dalle istituzioni di riferimento, per cui è necessario contattare il prima possibile le segreterie di riferimento.  

Le tempistiche di valutazione delle credentials una volta ricevuti I documenti variano da caso a caso, e spaziano dai 10 giorni ai 3-5 mesi.
Quando la laurea viene riconosciuta equipollente, viene rilasciato un certificato con cui si può fare domanda di iscrizione alla BON scelta, e a seguito si riceverà la authorization to take the test (ATT), che autorizza il candidato a sostenere l’esame di abilitazione NCLEX-RN.  

Requirement deficient: cosa fare  

I percorsi di studio infermieristici sono molto diversi in America rispetto all’Italia. Può quindi accadere che al momento di riconoscere la propria laurea in infermieristica in USA, i credential evaluators ritengano che si siano carenze di ore in una o più aree, generalmente nel caso dei tirocini. 
Le carenze devono essere colmate tramite un’istituzione accreditata, come un Community college o l’Università in Italia.  

Il primo passo è contattare direttamente la BON di riferimento e chiedere quante ore sono necessarie: seppur simili, ogni stato ha dei curricula leggermente differenti, per cui le ore possono differire da uno Stato all’altro. 
Se ci si trova in Italia, può essere una buona idea contattare l’Università di riferimento e chiedere aiuto in merito: per esperienza personale non posso garantire che sia un successo, ma vale la pena tentare.  

Nel caso in cui ci si trovi direttamente in USA, si può contattare il college locale e spiegare la situazione. Molto probabilmente sarà necessario iscriversi e mettersi in contatto con un academic advisor per discutere le opzioni disponibili.  

In conclusione…

Come spiegato nell’articolo, il riconoscimento della laurea infermieristica in USA può essere arduo e scoraggiare molti professionisti.  

Un buon punto di partenza è sicuramente avere un’idea ben chiara di dove trasferirsi e iniziare con largo anticipo a preparare I documenti necessari al riconoscimento. 
Poiché ci sono delle differenze tra I percorsi di studi, può capitare che vi siano delle lacune da colmare: in questo caso, è importante non farsi scoraggiare e contattare le risorse locali per un supporto. 
Infine, è importante ricordare che ogni percorso di riconoscimento è un’esperienza a sé, per cui se un certo percorso di studi non è equiparabile al 100%, non è detto che sia così per tutti I candidati.  

Giulia Pacovich, RN, BSN

Instagram: @giulia.pac.sal